Isolation

Questa serie di immagini guidano lo spettatore verso spazi aperti, quasi completamente vuoti, dove la natura incontaminata e a tratti surreale domina il paesaggio. Nella sua ampiezza e con i suoi colori quasi soffoca e rende misero il pensiero di poter attraversare veramente questi luoghi. All’interno di essi elementi naturali come il cipresso, il sasso e il lago spezzano la visione dell’orizzonte, forniscono a chi guarda un elemento fisso, un fulcro che non può spostarsi. Ma attraverso questi elementi naturali, lo spettatore ha un riparo psicologico ed un punto di osservazione diverso. Ha qualcosa con cui interagire, ha un luogo dove poter isolarsi, dove poter guardare ciò che lo circonda con una prospettiva differente, dove può sentirsi in salvo.

This series of images guides the viewer towards open spaces, almost completely empty, where unspoiled and at times surreal nature dominates the landscape. In its vastness and with its colors it almost suffocates and makes the thought of being able to truly cross these places miserable. Within them natural elements such as cypress, stone and lake break the vision of the horizon, providing the observer with a fixed element, a fulcrum that cannot move. But through these natural elements, dating has a psychological shelter and a different point of observation. He has something to interact with, he has a place where he can isolate himself, where he can look at his surroundings with a different perspective, where he can feel safe.